Gara2 playout Martina ViesteGara 2 difficile per la Valle D’itria Martina che, nonostante l’infortunio di Jelenek, si impone in volata per 83-76 sulla Sunshine Vieste e allunga la serie alla decisiva Gara 3

Dall’inferno al paradiso in poco più di 9’. Tanto è bastato alla Valle D’itria Basket Martina per ribaltare una situazione quasi disperata e avere la meglio sulla Sunshine Basket Vieste, con il punteggio finale di 83-76. L’infortunio occorso a Jelenek a inizio terzo quarto, in un momento di pieno equilibrio del match, aveva privato coach Terruli di una pedina fondamentale nel suo scacchiere, rischiando così di compromettere l’esito dell’intera serie. Ma la Valle D’itria Basket si è ulteriormente compattata sul -10 facendo leva su energie alternative e, trascinata da un super Andrea Lasorte (MVP del match con 24 punti, 5 assist e 7 rimbalzi, ndr), ha portato a casa la contesa grazie a un ultimo periodo da urlo (27-12) che è valsa la “bella” da disputare a Vieste, sabato 15 Aprile.

La gara: i quintetti iniziali vedono la Valle D’itria Martina di Terruli scendere sul parquet con capitan Lasorte, Leonzio, Jelenek, Argento e Krolo, mentre la Sunshine Vieste allenata da coach Desantis si schiera con Kapitanov, Paggi, Gatta, Simeoli e Dragna.  Il Martina si porta subito in vantaggio sull’11-5 grazie ai canestri di Krolo, Jelenek e Argento, ma Vieste fa capire di voler rispondere colpo su colpo e con 7 punti consecutivi firmati da Gatta e Simeoli ribalta il parziale (11-12 al 5’). La coppia croata formata da Jelenek e Krolo domina a rimbalzo e consente ai blu-arancio di riportarsi in avanti, chiudendo il primo quarto sul 23-17 con il pregevole sottomano di Valentini, servito da capitan Lasorte.

Gettato nella mischia da Terruli per preservare un Krolo nervoso dopo qualche fischio dubbio ai suoi danni, Valentini ha un ottimo impatto sulla partita realizzando in un azione fotocopia e sempre su suggerimento di Lasorte il nuovo vantaggio Martina sul 25-23, ad inizio seconda frazione. Il match si infiamma con continui sorpassi e controsorpassi che vedono protagonisti Lasorte e Valentini sulla sponda arancio-blu, Simeoli, Paggi e Dragna nelle file daune (29-32). Simeoli si conferma nello stesso stato di grazia di Gara 1 e dalla lunetta prova a far scappare gli ospiti sul +5, ma una tripla di Argento dà fiato alla Valle D’itria che sul finale di tempo riesce ad impattare il risultato, ancora con un piazzato di Argento, e rientrare negli spogliatoi sul 36-36.

Al ritorno il campo delle due squadre il Pala Wojtyla rimane gelato: in una banale penetrazione Jelenek subisce una distorsione al ginocchio, la cui entità sarà valutata nelle prossime ore (ma è da escludere un suo recupero per Gara 3, ndr), ed è costretto ad abbandonare la sfida. Inizialmente la Valle D’itria Martina non accusa il colpo e reagisce con due bombe di Lasorte e Leonzio che valgono il 42-38 al 23’. Un antisportivo fischiato a Valentini però cambia l’inerzia della gara e permette alla Sunshine di concretizzare un break di 0-12, con cui gli uomini di Desantis si portano sulla doppia cifra di vantaggio (42-52). La partita si riscalda e il metro arbitrale, costituito prevalentemente da fischi eccessivi che spezzettano il gioco, non aiuta a riportarla sui binari giusti. Simeoli e Dragna continuano a colpire, sia dalla lunga distanza che ai liberi, una difesa martinese condizionata dalla difficile situazione falli a suo carico. Ci pensa allora Lasorte a suonare la carica realizzando l’ennesima tripla della serata che, insieme ai rimbalzi di Valentini e agli assist di Larizza, portano la Valle D’itria a ridurre il gap sotto la doppia cifra e più precisamente sul 56-64 di fine terzo quarto.

Gli ultimi 10’ iniziano con il massimo vantaggio Vieste, sul +11 dopo una conclusione dai 6.75 di Paggi che sfrutta la mano caldo al tiro. Il Martina sembra alle corde e sulle gambe ma è in questo momento che il capitano, Andrea Lasorte, dimostra tutto l’attaccamento alla maglia della sua città caricandosi sulle spalle il proprio destino e quello dei compagni. Difesa, recuperi, tiri in sospensione e regia impeccabile del suo capitano portano i blu-arancio a risvegliarsi dal torpore e propiziare la rimonta. Con la bomba del 60-67, firmata dal playmaker martinese, inizia infatti il contro-break di 12-0 terminato dal contropiede del sorpasso di Leonzio sul 68-67. In questo parziale c’è tutto il cuore della Valle D’itria che alza la saracinesca con Krolo, ruba palla con Lasorte e finalizza con Larizza e Argento. La cornice infuocata del Pala Wojtyla fa il resto ed esplode sulla tripla del 75-72 di Lasorte a cui seguono il 2/2 ai liberi di Larizza, fondamentali per aumentare il distacco sul 77-72 a 1.39’ dalla fine. L’attacco della Sunshine Vieste è in bambola e produce solo 9 punti in 10’ (di cui 3 dalla lunetta, ndr) per merito della difesa impeccabile ordinata da coach Terruli, costretto anche a far entrare sul parquet gli under Cassano e Terruli a fronte all’uscita per 5 falli di Krolo, Valentini e Argento. E così la Valle D’itria Basket Martina può gestire ai liberi l’esiguo ma decisivo vantaggio, rimpinguato dalla transizione finale di Lasorte che con il canestro del definitivo 83-76 mette il punto esclamativo su Gara 2 e rimanda ogni verdetto a Gara 3.

Tabellini:

Valle D’itria Basket Martina:

Agrusta ne, Larizza 15, Krolo 8, Terruli, Leonzio 7, Valentini 13, Lasorte 24, Jelenek 6, Argento 10, Cassano. Coach Terruli

Sunshine Basket Vieste:

Kapitanov 7, Gatta 17, Hoxha, Lauriola 4, Paggi 14, Zintù ne, Simeoli 24, Dragna 10, Bertona ne, Zintu ne. Coach Desantis

Arbitri: Francesco Menelao di Mola di Bari (BA) ed Eros Marseglia di Mesagne (BR).

Parziali: 23-17; 36-36; 56-64; 83-76.

Valle D’itria Basket Martina: TL 16/20 T3 7/20.

Sunshine Basket Vieste: TL 17/29 T3 9/26.

Risultato Partita

Campionato e Roster

logo fip puglia chiaro

Prossima Partita

Live Score

fip new

Corsi di Minibasket

Corsi Minibasket ScuolaBasketMartinese

Photo Contest

fotocontest